Non si è ancora concretizzato il lancio della basetta wireless in grado di ricaricare iPhone, Apple Watch e AirPods contemporaneamente. Problemi di produzione per la Mela?

Nell’ormai lontano 2017, Apple aveva annunciato il lancio per il 2018 di un tappetino di ricarica wireless che pensato per alimentare tre dispositivi contemporaneamente come iPhone, Apple Watch e AirPods. Siamo ormai nel 2019 e il pad wireless risulta non pervenuto.

I fan e nonchè maggiori consumatori fedeli al brand sembrano essere molto preoccupati per la scarsa chiarezza da parte del colosso californiano;  una mancanza non indifferente, questa, da parte di Apple, la quale, nei vari eventi tenuti nell’ anno passato, non ha mai menzionato l’uscita definitiva del prodotto sul mercato.

 

Problemi di produzione dietro l’angolo?

Nel 2017, Paul Schiller, Vice presidente del Gruppo, citava quanto segue:

Stiamo lavorando sodo con il team Qi per mettere a disposizione le nostre conoscenze, in modo da portare benefici in futuro alla ricarica wireless. Aspettate con impazienza Apple AirPower, arriverà il prossimo anno.

Da allora, un silenzio da parte della Mela che ha destato non pochi sospetti. Voci di corridoio ipotizzano complicazioni in fase di produzione: sembra che la consistente squadra di ingegneri del gruppo non sia stata in grado di gestire il susseguirsi di problemi relativi al surriscaldamento che rallenta la ricarica contemporanea e sovraccarica il chip dell’AirPower. Insomma,lo sviluppo della base ricarica si è rivelato essere più complicato del previsto, mettendo in seria difficoltà il team Apple.

Notizie in merito si sono susseguite fino a qualche giorno fa, quando Ming-Chi Kuo, il Nostradamus di Apple, ha preannunciato un nuovo brevetto del prodotto e il conseguente lancio nel primo trimestre del 2019. Ci  saranno ulteriori imprevisti? Speriamo di no, ma una cosa è certa: non ci resta che attendere.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.