Molti utenti hanno usufruito del nuovo programma di sostituzione delle batterie di Apple. A distanza di qualche mese iniziano a venir fuori i primi problemi da parte di qualche utente. Scopriamo cosa sta succedendo e perché Apple dovrebbe rilasciare dei chiarimenti in merito.

 

Dopo le numerose lamentele sull’obsolescenza programmata per le prestazioni dell’iPhoneApple ha lanciato il suo programma di sostituzione per tutti i possessori di iPhone 6 e successivi. Secondo alcuni utenti americani, questi ultimi hanno dovuto sostenere dei costi aggiuntivi per la sostituzione della propria batteria.

 

Nel Regno Unito un utente ha portato il proprio iPhone da Apple per la sostituzione della batteria. L’azienda ha contattato l’utente, informandolo che oltre alla sostituzione della batteria dovrà pagare altri 200£ per un’ammaccatura esterna. Apple quindi vuole che lo smartphone sia in perfette condizioni, prima di procedere con la sostituzione della batteria. Ad un altro utente, invece, sono stati chiesti altri 340$ per la riparazione del microfono frontale e lo speaker audio, prima di poter procedere con la sostituzione della batteria.

 

Apple giustifica questi costi aggiuntivi sul proprio sito internet con questo avviso:

Se il vostro iPhone ha qualche danno che ostacola la sostituzione della batteria, come lo schermo rotto, questo danno dovrà prima essere riparato per poter procedere con la sostituzione.

 

 

Secondo alcuni esperti riparatori, certificati Apple, quando in uno store, smontano lo schermo per sostituire la batteria devono effettuare la ricalibrazione mediante un apposito macchinario. Se il telefono presenta difetti, anche solo ammaccature, può non riuscire la calibrazione e di conseguenza Apple, preferisce riparare totalmente i danni presenti sull’iDevice.

 

[VIA]

 

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.