Non c’è stato bisogno di un evento in grande stile, ma il rinnovamento dei MacBook Pro è comunque un momento importante per gli utenti sparsi nel mondo. La nuova generazione vuole “esagerare” sotto il profilo della potenza.

 

Ora con processori fino a 6-core e 32 GB di memoria, display True Tone e chip T2 Apple.

 

Apple ha aggiornato oggi il MacBook Pro con prestazioni superiori e nuove funzionalità pensate per i professionisti, rendendolo il notebook Mac più avanzato di sempre. I nuovi modelli MacBook Pro con Touch Bar sono dotati di processori Intel Core di ottava generazione, con 6 core sul modello da 15 pollici per prestazioni fino al 70% più veloci e quad core sul modello da 13 pollici per prestazioni fino a due volte più veloci – ideali per manipolare grandi set di dati, eseguire simulazioni complesse, creare progetti audio multitraccia o eseguire l’elaborazione avanzata delle immagini o il montaggio di filmati.

 

Il nuovo MacBook Pro, che è già il notebook più popolare fra gli sviluppatori di tutto il mondo, può ora compilare il codice più velocemente e far girare diverse macchine virtuali e ambienti di test più facilmente rispetto a prima.
Ulteriori aggiornamenti includono il supporto per un massimo di 32 GB di memoria, un display True Tone e una tastiera di terza generazione migliorata per una digitazione più silenziosa. Inoltre la potente scheda grafica Radeon Pro, il grande trackpad Force Touch, la rivoluzionaria Touch Bar e il Touch ID, gli altoparlanti stereo dinamici, il silenzioso sistema di raffreddamento progettato da Apple e Thunderbolt 3 per il trasferimento dati, la ricarica e la connessione fino a due display 5K o quattro GPU esterne, ne fanno il notebook professionale ideale.

 

 

Il Chip T2 Apple offre maggiore sicurezza e la funzione “Hey Siri” su Mac

Novità per MacBook Pro è anche il chip T2 di Apple, introdotto per la prima volta sull’iMac Pro. Con il chip Apple T2, MacBook Pro offre ora una maggiore sicurezza del sistema con il supporto per l’avvio sicuro e l’archiviazione crittografata al volo; porta inoltre la funzione “Hey Siri” sul Mac per la prima volta.

 

 

Caratteristiche principali del MacBook Pro 15 pollici

  • Processori Intel Core i7 e Core i9 a 6 core fino a 2,9 GHz con Turbo Boost fino a 4,8 GHz
  • Fino a 32GB di memoria DDR4
  • Potente grafica discreta Radeon Pro con 4 GB di memoria video in ogni configurazione
  • Fino a 4TB di storage SSD2
  • Tecnologia del display True Tone
  • Chip T2 di Apple
  • Touch Bar e Touch ID

 

 

Caratteristiche principali del MacBook Pro 13 pollici

  • Processori Intel Core i5 e i7 quad-core fino a 2,7 GHz con Turbo Boost fino a 4,5 GHz e doppia eDRAM
  • Grafica integrata Intel Iris Plus 655 con 128MB di eDRAM
  • Fino a 2TB di storage SSD2
  • Tecnologia del display True Tone
  • Chip T2 di Apple
  • Touch Bar e Touch ID

 

Back to School con MacBook Pro

Il nuovo MacBook Profa anche parte della promozione Back to School di Apple che inizia oggi ed è disponibile per gli studenti universitari, i loro genitori, i docenti e personale scolastico sull’Apple Store Education. La promozioneinclude un paio di cuffie Beatscon l’acquisto di qualsiasi Mac o iPad Pro per l’università inclusi nella promozione, così come i prezzi education per Mac, iPad Pro, AppleCare, alcuni accessori e altro ancora

 

Prezzi e Disponibilità 

A partire da, rispettivamente, 2.099€ e 2.899€, i nuovi modelli MacBook Pro da 13 pollici con Touch Bar e MacBook Pro da 15 pollici con Touch Bar sono disponibili oggi attraverso apple.com/it e alcuni negozi Apple rivenditori autorizzati Apple più avanti nel corso della settimana. Ulteriori specifiche tecniche, opzioni di configurazione disponibili al momento dell’ordine e accessori sono disponibili online su apple.com/it/mac.

 

 

Leggi anche – Apple rilascia le nuove custodie in pelle per MacBook Pro da 13″

Leggi anche –Ecco lo sfondo del nuovo Macbook Pro 2018 per Mac ed iPhone

 

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.