L’azienda di Cupertino lancia finalmente il suo cavallo di battaglia, COVID-19 permettendo: svelato oggi iOS 14, tante le novità a partire dalla schermata home, un esempio lo sono l’App Library e Widget.

Ebbene sì, anche quest’anno Apple ha presenziato il suo consueto evento dedicato alla sviluppo software, tuttavia il tutto si è svolto in streaming (data la pandemia mondiale). Questa Worldwide Developer Conference di Apple 2020 non è mancata di novità, a partire dalle nuove versioni dei sistemi operativi per iPhoneiPad, MacWatch e AppleTV. Sul fronte tecnologico ma anche industriale c’è la notizia più attesa: Apple “produrrà in casa” anche i processori dei computer, diminuendo i legami con Intel.

App Library

Una delle funzioni meno attese è proprio l’App Library: essa servirà per mettere ordine in modo automatico le app utilizzate, dovrebbe dar una mano per chi scarica molte applicazioni. La features sarà disponibile scorrendo fino alla fine della schermata home, qui sarà possibile cercare le applicazioni o scorrerle tramite una lista ad elenco.

Widget&Traduttore

Questa possiamo definirla, invece, la funzione più tramata da un bel po’ di anni da parte degli utenti Apple: come ben sappiamo i widget sono alla base di un normalissimo smartphone Android, invece sui device della “mela” è servito aspettare sino al 2020. In cosa consistono? Si tratta di informazioni che possono essere viste rapidamente tramite una semplice occhiata sulle schermata di iPhone. Altra novità è rappresentata dall’App Translate che permette di tradurre dei vocaboli o addirittura delle intere conversazione, con il massimo rispetto della privacy (a detta di Tim Cook): al momento è supportata in 11 lingue, tra cui l’italiano, ed è disponibile il supporto offline.

Picture-in-picture

Come già pre-annunciato su macOS, anche su iOS sbarca la funzione “Picture-in-picture” che ci permetterà sostanzialmente di riprodurre un contenuto video (proveniente dal browser o dal rullino) nella nostra schermata home o su altre App. E’ possibile anche ridimensionare il video e spostarlo sullo schermo a nostro piacimento, in modo da poter eseguire un vero multitasking durante la riproduzione del video.

Siri&iMessage

Arriva una ventata di aria fresca anche per la nota features di messaggistica targata iOS, “iMessage“. Innanzitutto, con lo sbarco di iOS 14, si potrà fissare in alto una conversazione rispetto alle altre. Inoltre le Memoji si aggiornano con nuove opzioni per il viso e tre nuovi adesivi. Nelle conversazioni di gruppo si potrà rispondere specificatamente ad un messaggio tramite il classico “thread“, così da rendere più fluida la conversazione. Sarà possibile “taggare” qualcuno in una chat di gruppo tramite la @ seguita dal suo username, in modo da richiamare la sua attenzione all’interno del topic di gruppo.

Parte attiva di queste novità lo è naturalmente anche Siri, l’assistente virtuale più conosciuto al mondo. Con essa si potranno richiamare i nuovi widget, inviare degli audio tramite un messaggio e tradurre in più lingue grazie a “Translate”. Le richieste di risposta di Siri saranno meno invadenti, con i dettagli e le informazioni che appariranno come caselle di notifica nella parte superiore dello schermo.

CarKeys

L’azienda di Cupertino ha pensato di sviluppare un ramo di cui Apple era rimasta orfana da un po’ di anni: stiamo parlando delle autovetture. Con l’iPhone, supportato di iOS 14, potremo letteralmente aprire la nostra macchina avvicinando il device alla portiere e utilizzando il chip NFC: lo smartphone si trasformerà in una chiave digitale per sbloccare e avviare l’auto (si presuma siano ben poche quelle compatibili ). La funzione “CarKey” ci permetterà di condividere la nostra chiave digitale dell’auto con amici o parenti tramite l’app iMessage. Il tutto potrà essere disabilitato da iCloud, nel caso in cui dovremmo perdere il nostro mezzo.

App Clips

Questa features ci permetterà di usare una parte di alcune App senza averle, effettivamente, installate dal noto App Store: ci basterà inquadrare gli App Code, ovvero dei QR-Code proprietari di Apple. In sostanza Clips scarica solo alcune parti dell’app che consentono di usufruire di funzioni specifiche, anziché tutte quelle presenti in quella specifica app. Per gli utenti, questo significa che sarà possibile provare rapidamente un’applicazione prima di procedere al download completo.

Uscita&Disponibilità

iOS 14: quando sarà disponibile e su quali dispositivi? - iPhone ...

Come di consueto, iOS 14 sarà disponibile al pubblico non prima di Settembre, qualche giorno dopo il lancio di iPhone 12. Tuttavia per gli utenti iscritti alla Apple Developer Program, nonchè sviluppatori di iOS 14, potranno usufruire dell’anteprima della beta a partire da oggi. Per quanto riguarda i dispositivi supportati dal nuovo sistema operativo Apple ci saranno tutti gli iPhone a partire da iPhone 6s e tutti gli iPad a partire da iPad Air 2.

 

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.