A 17 anni trovò un annuncio online per vendere il rene al mercato nero: otto anni dopo è attaccato alle macchine per la dialisi.

Un ragazzo cinese di 25 anni è rimasto invalido in seguito a un trapianto di reneillegale. Organo che nel 2011 vendette al mercato nero per comprarsi un iPhone 4 e un iPad 2. Allora era minorenne e voleva procurarsi quei dispositivi alla moda per non sfigurare davanti ai compagni di classe. I genitori, all’oscuro di tutto fino ai primi sintomi di insufficienza renale, denunciarono gli autori del trapianto.

Nel mese di aprile del 2011 sopraggiunsero i malori e il ragazzo, Wang, fu costretto a raccontare tutto alla madre. Lo smartphone e il tablet che desiderava tanto erano troppo costosi per la sua famiglia, così trovò un annuncio online per vendersi il rene al mercato nero.

L’operazione è stata effettuata in una clinica non autorizzata di Anhui e le cose, inizialmente, sono andate bene.

Poi le complicazioni che hanno portato, l’allora 17enne, ad avere sempre più problemi: ora si ritrova 24 ore su 24 in un letto di ospedale. 

È stato, inoltre, costretto ad abbandonare gli studi perché costantemente attaccato alle macchine della dialisi.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.