Essential Ph1 con il nuovo algoritmo HDR cerca di migliorare le prestazioni della fotocamera e la resa Delle scene.

Lo smartphone del co-creatore di Android, Andy Rubin, è stato molto criticato per via della scarsa ottimizzazione software, che non rende a dovere un hardware da vero top di gamma.

 

PH1 nello specifico possiede un processore Snapdragon 834, GPU Andreno 540, 4gb di RAM e 128gb di memoria interna, connettività davvero completa con supporto alle reti 4G/LTE (inclusa la banda 20), WiFi 802.11 ac, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB Type-C.

Purtroppo però le prestazioni non sono alla pari dei terminali che possiedono le medesime caratteristiche, vedi Google Pixel 2 XL, HTC U11, Sony Xperia XZ1/XZ premium su tutti, ma anche LG V30 o Nokia 8, tutti con stesso SoC/GPU e quantitativo di RAM, ma con prestazioni di certo più elevate!

Secondo molti possessori dalla data di presentazione ad oggi l’Essential Phone ha ricevuto innumerevoli aggiornamenti che lo hanno reso più fluido e privo di bug appaiandosi agli smartphone sopra elencati.

Un ultimo bug era presente nel dispositivo di Andy Rubin, cioè quello che riguarda le prestazioni della fotocamera, che con un ottimo sensore Sony già conosciuto in altri smartphone top camera Phone, non rendeva a dovere, lenta nell’apertura, lenta nella messa a fuoco e con scatti poco definiti e avvolte con un alone biancastro negli scatti.

Molti possessori di Essential infatti hanno installato la fotocamera di Google notando che le prestazioni erano notevolmente migliorate, ma comunque inferiori alla concorrenza.

Bug che rendeva l’uso della cam 360 inutile, La cam 360 per chi non lo sapesse è una fotocamera esterna che si collega tramite i magneti posteriori e che ci permette di fare foto a 360° con degli effetti molto carini.

Uno smartphone quindi che per via dell’assenza dell’impermeabilità, con la memoria non espandibile tramite microSD, senza jack audio e per via di tali bug e scarsa ottimizzazione ha avuto poche vendite.

Ma per fortuna poche critiche perché tutti questi difetti vengono colmati da un Design unico, un display che ricopre l’85 % della parte frontale del dispositivo, con l’iconica fotocamera frontale che sporge dal frame e divide la parte alta del Display, il primo ad effettuare questo tipo di lavorazione, anticipando di gran lunga Apple.

[caption id="attachment_550" align="aligncenter" width="2590"] OLYMPUS DIGITAL CAMERA[/caption]

Inoltre è riuscito ad abbinare al meglio due materiali molto pregiati e poco utilizzati in questo settore, cioè Titanio nel frame e Ceramica antigraffio al posteriore, che lo rendono un lingottino meraviglioso.

L’ultimo bug relativo alla fotocamera viene sistemato secondo Essential stessa che rilascia un aggiornamento scaricabile dal Play Store e informa tutti tramite Twitter. Nei prossimi giorni vi informeremo sui reali miglioramenti di tali prestazioni.

https://twitter.com/essential/status/961690199242694656?ref_src=twcamp%5Ecopy%7Ctwsrc%5Eandroid%7Ctwgr%5Ecopy%7Ctwcon%5E7090%7Ctwterm%5E0

Quindi uno smartphone bello ma che non balla, ma con la comprensione ormai sicura che il Ph1 è stato immesso sul mercato ancora acerbo e sotto forma di prototipo

Quindi siamo più che fiduciosi nella riuscita del prossimo dispositivo figlio della mente di Rubin, che probabilmente si chiamerà Ph2 è secondo le voci possiederà un SoC Snapdragon 435, 6gb di RAM, 128gb di memoria interna e addirittura un display che ricoprirà il 95% della parte frontale,  annullando totalmente 3 bordi e lasciando solo la fotocamera (iconica) ad ostruire la parte alta dello schermo.

Secondo un’altra teoria addirittura la fotocamera sarà nascosta dietro il display, che con tecnologia Amoled spegnerà i pixel nella zona sopra il sensore al momento che la utilizziamo!

Fateci sapere se avete aggiornato il vostro Essential Ph1 è che risultati avete ottenuto.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.