LulzSecIta – frangia che fa parte del più noto collettivo Anonymous – si è introdotta nei sistemi informatici e ha scaricato una lista di credenziali di accesso

Ancora una volta, gli hacker prendono di mira la pubblica amministrazione. I criminali informatici di LulzSecIta – frangia che fa parte del più noto collettivo Anonymous – si sono introdotti nei sistemi informatici della Motorizzazione Civile di Roma, dai quali hanno potuto scaricare una lista di credenziali di accesso. In un documento, reso pubblico sul loro blog, sono presenti 333 voci, che sembrano essere per lo più afferenti a indirizzi mail istituzionali del ministero dei Trasporti.

A differenza di precedenti operazioni rivendicate da Anonymous, questa volta l’iniziativa parte da uno solo dei gruppi che compongono il collettivo. Con la più ampia #OperationGreenRights, negli scorsi mesi i banditi digitali avevano rivendicano l’intenzione di mettere sotto pressione aziende, istituzioni e pubbliche amministrazioni affinché rispettassero l’ambiente e la salute pubblica.

L’operazione condotta dagli hacker di LulzSec dimostra nuovamente la fragilità del perimetro digitale del Paese, evidentemente esposto alle iniziative dei criminali informatici.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.