Il nuovo sistema operativo giocherà un ruolo di vitale importanza in tutti i futuri dispositivi Huawei. Sarà, inoltre, più rapido di Android.

Sembra quasi confermato l’arrivo di Hongmeng OS, il nuovo sistema operativo che Huawei lancerà nei prossimi mesi. A seguito della dura battaglia con il Presidente Trump, che aveva firmato l’ordine esecutivo per il bando definitivo di Huawei dagli USA, la società cinese sta cercando di accelerare quanto più possibile il lancio di Hongmeng.

Stando alle ultime dichiarazioni di Zhengfei, numero uno dell’azienda cinese, Huawei starebbe lavorando su questo progetto dal 2012 e quando sarà lanciato, lascerà tutti a bocca aperta. Quello che in particolar modo sottolinea Zhengfei è che Hongmeng OS non sarà solo parte integrante dei futuri smartphone Huawei, ma diventerà il cuore pulsante di tutti i dispositivi. Sarà quindi applicato ai sistemi che prevedono la presenza di router, switch, data center, smartphone e smart home, passando anche per l’automotive.

Zhengfei si è soffermato su un altro elemento che farà la differenza, ossia le prestazioni. Il nuovo Hongmen OS lascerà tutti a bocca aperta grazie a un ritardo di elaborazione inferiore ai 5 millisecondi e una rapidità nettamente superiore a quella di Android e persin macOS. Ciò che richiederà particolare impegno da parte dell’azienda cinese, sarà quello di affermare la propria presenza in un mercato già dominato da due giganti come Google ed Apple. Quest’ultimi, infatti, dispongono di un parco app notevolmente ricco, ma il fondatore di Huawei ha sottolineato l’intenzione dell’azienda d’impiegare nuovi sviluppatori per arricchire il proprio Store.

Ad ogni modo, il prossimo 9 Agosto si terrà la Huawei Developer Conference 2019 (HDC), la conferenza dedicata agli sviluppatori e dove verranno affrontati temi importanti per il futuro dell’azienda. Che sia occasione buona per l’esordio di Hongmeng OS?

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.