Lo storico socio di Bill Gates, Paul Allen, è deceduto per complicazioni legate a un linfoma non-Hodgkin. Aveva 65 anni.

L’America dice addio a Paul Allen, co-fondatore di Microsoft, morto lunedì pomeriggio a Seattle, fa sapere la famiglia, per le complicazioni legate a un linfoma nonHodgkin; proprio quel tumore che gli era stato diagnosticato anni fa e che a soli 29 anni lo aveva allontanato  dall’azienda che aveva contribuito a fondare. Curato più volte, è sempre tornato: finendo per ucciderlo a soli 65 anni.

Le condizioni di Allen si sarebbero aggravate negli ultimi giorni, queste le dichiarazioni da parte di Vulcan, l’azienda del defunto.

 

La Storia

Paul Allen e Bill Gates fondarono nel 1975 Microsoft, dalla quale Allen si ritirò nel 1985 a causa di problemi di salute.
Nonostante il ritiro “fisico”, egli rimase sempre attivo.

Bill Gates ha dichiarato: “Sono addolorato per la morte di uno dei miei più cari e vecchi amici, Paul Allen.”

A tal riguardo anche Tim Cook, CEO di Apple ha espresso le sue condoglianze con un tweet.

“La nostra industria ha perso un pioniere e il mondo ha perso una forza che lottava per il bene.
Inviamo le nostre più sentite condoglianze agli amici, alla famiglia Allen e ovviamente a ognuno che lavora in Microsoft.”

 

Ricordiamo che Paul Allen è stato nel corso della sua vita un grande filantropo viste le continue donazioni a associazioni ambientaliste.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.