Gli smartphone possono migliorare le nostre vite, ma non devono annullare tutto. In linea con la sua filosofia, OnePlus lancia in tutta Europa una giornata per riflettere sull’utilizzo responsabile dello smartphone.

OnePlus annuncia il ​#NoPhoneDay e invita tutti gli italiani a fare a meno del proprio smartphone per un giorno, ​sabato 2 marzo 2019​.
Il ​#NoPhoneDay è la giornata in cui iniziare a maturare una consapevolezza nei confronti dei nostri smartphone: una giornata in cui spegnerli o lasciarli a casa. In contemporanea con il National Day of Unplugging promosso in diversi paesi nel mondo, il 2 marzo sarà l’occasione in cui iniziare a usare gli smartphone responsabilmente.
Più gli smartphone diventano potenti e intelligenti, più abbiamo l’impressione che siano indispensabili.

Sono lo strumento con cui comunichiamo, ascoltiamo musica, facciamo acquisti, teniamo traccia degli allenamenti, incontriamo persone nuove, giochiamo. Danno l’impressione che tutto sia disponibile nel palmo della nostra mano. E fanno dimenticare quanto c’è oltre il loro schermo. Il ​#NoPhoneDay è una sfida per gli utenti, ma soprattutto per coloro che operano nel settore degli smartphone, dai produttori come OnePlus fino agli sviluppatori di app: tutti dovrebbero cercare di restituire la libertà agli utenti e di permettere loro di crearsi un’esperienza di utilizzo su misura.

OnePlus crede che i device debbano inserirsi senza frizioni nella vita degli utenti e rispondere alle loro necessità: per questo cerca da sempre di fornire una user experience fluida, veloce, flessibile alle esigenze degli utenti. Questo significa anche pensare e realizzare alcune feature che rendano possibile non preoccuparsi del proprio smartphone in ogni momento: dal Fast Charge, che consente di avere la batteria per una giornata intera in soli 30 minuti, senza ansie, allo slider che permette di mettere in muto il telefono anche senza estrarlo dalla tasca o dalla borsa. Ma l’abitudine al controllo delle notifiche, la decisione di intraprendere una dieta dai contenuti che vengono costantemente proposti e dai messaggi pubblicitari che li intervallano deve arrivare dalla consapevolezza dei singoli utenti.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.