Voci di corridoio si susseguivano da tempo. Arrivata l’ufficializzazione proprio da Xiaomi e il lancio di nuovo Redmi Note 7

Notizia bomba quella lanciata dal sito web cinese Weibo e confermata da Xiaomi in una conferenza proprio oggi: Redmi taglia il cordone ombelicale e diventa un brand indipendente. La notizia ha lasciato tutti senza parole:  il figlioccio del colosso cinese Xiaomi, diventerà un un vero e proprio sub-brand.

Ma questo non è il primo caso: già nel settembre scorso, anche Honor si era apprestato a diventare un brand indipendente ,  capace di gestire il prorpio marchio in maniera autonoma, realizzando una vasta gamma di prodotti, totalmente svincolato dalla casa madre Huawei.

La conferenza non è stata solo una occasione per presentare il nuovo sub-brand; già sapevamo che il 2019 sarebbe stato l’anno degli smartphone dalla caratterisiche sempre più competitive e innovative. Mai, però, avremmo pensato che il primo a lanciarne uno sarebbe stato proprio Redmi.

Stiamo parlando di Redmi Note 7, uno smartphone di fascia media dotato di un rapporto qualità prezzo inconsueto.

Redmi note7

 

Xiaomi Redmi Note 7

Redmi Note 7 ha tutto il potenziale per diventare un punto di riferimento tra gli Smartphone di media fascia. Sia il prezzo che le caratteristiche tecniche non lasciano indifferenti gli utenti. Dando un’occhiata alle caratteristiche tecniche, ciò che salta subito all’occhio è la fotocamera posteriore da 48 + 5 megapixel realizzata da Samsungil processore Snapdragon 660, supportato da 3 -4- 6GB di RAM e da 32 e 64GB di memoria interna, espandibile fino a 256GB. Lo schermo di 6.3 pollici è in formato FHD+ con vetro Gorilla Glass 5 e notch a goccia per la fotocamera per selfie da 13 megapixel. .

Il nuovo Note 7 sarà disponibile in Cina a partire dalla prima metà di Gennaio con un prezzo di lancio di circa 130 euro per la versione di 3/32 gb, 150 euro per la versione 4/64 gb e 175 euro per la versione 4/64 gb. Nessuna informazione o indiscrezione in merito all’arrivo del nuovo Note 7 in Italia, ma sicuramente rimaniamo tutti in trepidante attesa.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.