Risponde al nome di Royole FlexPai uno dei prodotti più curiosi e di maggiore interesse del CES 2019, fiera tecnologica che si sta svolgendo a Las Vegas.

Alla fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas l’azienda cinese Royole ha mostrato in anteprima il suo FlexPai, primo vero smartphone con display pieghevole ad arrivare sul mercato.

Royole FlexPai si basa su software personalizzato a partire da Android 9.0 con interfaccia utente capace di passare dalla modalità tablet a quella smartphone. Fondamentalmente, si tratta di un dispositivo con dimensioni da tablet, capace di trasformarsi in smartphone quando piegato.

Display e Fotocamera

In versione tablet, FlexPai presenta un display con aspect ratio di 4:3 e risoluzione di 1920 x 1440 pixel. Quando piegato, sono disponibili tre schermi gestiti separatamente rispettivamente con questi aspect ratio/risoluzioni: 16:9/810×1440 per il primario, 18:9/720×1440 per il secondario, e 21:6/390×1440 per il bordo usato per mostrare notifiche e chiamate in arrivo.

Lo smartphone, infatti, presenta solo una coppia di sensori, da 16MP20MP, posizionati su un lato del dispositivo. Quando poi viene chiuso in modalità telefono, le fotocamere saranno posteriori o anteriori a seconda di come lo si tiene.

Hardware

Per quanto riguarda l’hardware, all’interno di Royole FlexPai troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 855, insieme a 6 o 8 GB di RAM. Parliamo di un dispositivo già disponibile sul mercato, dove costa 1.388€ per quanto riguarda la versione con 128 GB di memoria interna e 1.539€ per quella con 256 GB.

Conclusioni

L’obiettivo di questo dispositivo non è quello di essere un successo commerciale, ma è quello di far conoscere Royole, come la prima compagnia ad aver rilasciato uno smartphone pieghevole, e di promuovere i suoi display flessibili.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.