I due colossi mettono le basi per lo sviluppo tecnologico 5G e dell’intero paese.

Quanto annunciato a Febbraio 2019 ha finalmente avuto un certo seguito. Finalmente Tim e Vodafone hanno messo nero su bianco l’accordo di condivisione della componente attiva della rete 5G. Ciò che risulta essere negli accordi è l’intenzione di sviluppare una infrastruttura 5g efficiente che possa portare a un utilizzo della nuova tecnologia su una vasta area geografica.

La pace fatta tra i due colossi permetterà di sopperire alle mancanze in termini di sviluppo e di colmare le differenze tra i grandi centri urbani e le aree periferiche del paese, favorendo una copertura geografica notevolmente ampia. Questa cooperazione non andrà ad interferire nelle gestione della propria rete di frequenze ed operazioni riguadanti i propri clienti.

Le due compagnie, inoltre, non solo condivideranno gli apparativi attivi delle reti 4g esistenti, ma adegueranno le proprie reti mobile per mezzo di cavi in fibra ottica a maggiori capacità, in modo da ottenere i migliori vantaggi dall’innovativa tecnologia.

L’accordo contempla una manovra pensata su più fasi che avrà l’unico scopo di potenziare le infrastrutture passive di rete di Vodafone in INWIT. Cosi facendo, questa arriverà ad essere la maggiore towercompany italiana con oltre 22.000 torri su tutto il territorio nazionale. Vodafone darà vita a una nuova società che prenderà in mano la struttura passiva della compagnia, per poi permettere a INWIT di incorporarla. Il tutto è ideato affinchè la partecipazione di Vodafone e TIM nel capitale di INWIT sia la stessa. Al giorno d’oggi, INWIT è vincolata alla dirigenza di Tim: dopo la fusione , Vodafone e TIM controlleranno unitamente la società.

L’operazione complessiva sarà perfezionata una volta ottenute le autorizzazioni necessarie.

Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM, ha commentato:

La conclusione di questa operazione è fondamentale per lo sviluppo infrastrutturale e tecnologico del Paese. Permetterà di accelerare ulteriormente l’introduzione del 5G, che già vede l’Italia tra gli Stati più avanzati nella sperimentazione di questa nuova tecnologia. Grazie a quella che da oggi diventa la prima Tower Company italiana, saremo in grado di offrire alle famiglie e alle imprese un accesso privilegiato alla rivoluzione tecnologica appena iniziata. INWIT supporterà così lo sviluppo economico e industriale del Paese che sarà in grado di sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla nuova economia digitale.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.