Aggiornamento di Whatsapp disponibile nella versione ‘beta’ per i dispositivi con sistema operativo iOS.

Sono tempi duri per la privacy e milioni di utenti sono sempre più preoccupati. Il nostro smartphone rappresenta un’insidia in questo senso data l’accessibilità ai nostri dati da parte di chiunque e senza alcun impedimento. Whatsapp, la nota applicazione di messaggeria istantanea, ha deciso di introdurre un espediente che possa limitare l’accesso alle nostre infomazioni.

La notizia si era già diffusa tempo fa, ma la conferma è arrivata proprio venerdi. L’aggiornamento è già rilasciato e l’app potrà essere sbloccata tramite impronta digitale o riconoscimento facciale.  La nuova funzione è presente solo nella versione 2.19.20, una versione beta, mentre sarà disponibile entro circa una settimana per tutti gli utenti che dispongono di un dispositivo con sistema operativo iOS, su iPhone X o versioni successive.

Come abilitare l’autenticazione in WhatsApp per iOS

Una volta installata la versione beta 2.19.20 dell’applicazione, si dovrà solo accedere alla configurazione dell’app, selezionare Account e quindi Privacy. In seguito basterà solo selezionare Blocco schermo e abilitare la funzione di autenticazione.

blocco schermo

 

Una volta attivata questa opzione, si potrà scegliere non solo l’orario in cui si desidera bloccare l’applicazione, ma  anche quanto tempo dovrà passare fino a quando WhatsApp non ci imporrà ancora di autenticarci. Per quanto concerne i messaggi in arrivo, non sarà possibile visualizzarne l’anteprima. In linea di principio, pare sarà fattibile rispondere ai messaggi dal centro notifiche e alle chiamate WhatsApp senza doversi identificare. Nell’eventualità in cui l’iPhone non dovessere essere in grado di rilevare l’impronta digitale o facciale, è contemplata come opzione l’inserimento di un codice personale.

Come già specificato, la nuova funzione sarà disponibile solo per i prodotti dell’ecosistema Apple; sicuramente i fan di Android sperano in un imminente arrivo della nuova funzionalità anche per i propri dispositivi.  Intanto, cosa ne pensate di questa nuova modalità di autenticazione? Fatecelo sapere nei commenti…

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - SkyLeaks.it | Do not miss any TechNews - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.